LA FAMIGLIA ITALIANA

La tipica famiglia italiana di oggi è composta, in media, da madre, padre e due figli. 

Negli ultimi anni le coppie senza figli sono aumentate e le coppie con figli diminuite.

Molte famiglie sono composte da madre, padre e un solo figlio. Ci sono anche molte famiglie chiamate monoparentali (composte da un solo genitore). 

 

Tanti anni fa non era così. Le famiglie erano più numerose, soprattutto le famiglie della campagna e del sud Italia. 

Le famiglie della città, invece, erano meno numerose.

 

In Italia l'uomo ha sempre avuto molto potere all'interno della famiglia.

Fino alla seconda guerra mondiale il modello di famiglia in Italia era quello PATRIARCALE (l'uomo più anziano comandava).

 

Oggi la famiglia italiana è cambiata :

 

- non ci sono più i matrimoni combinati dai genitori

- le famiglie sono meno numerose

- l'uomo non ha più così tanto potere

- il ruolo dei genitori è cambiato, i genitori sono più affettuosi e vicini ai loro figli

 

Il DIVORZIO in Italia è stato introdotto nel 1970.

 

Oggi i figli in Italia sono molto mammoni, cioè attaccati alla mamma e protetti dalla mamma.

I figli, in molti casi, anche se ormai adulti, vivono ancora con i genitori e sono mantenuti, in parte o totalmente, dai genitori. 

 

I genitori che appartengono alle nuove generazioni tendono ad essere meno severi rispetto a quelli delle vecchie generazioni; forse perché hanno sviluppato una reazione all'autoritarismo e ai vecchi metodi educativi.

Si tende a non punire più molto spesso e a privilegiare la comunicazione con il bambino. In molti casi, però, questo comportamento porta ad una perdita di autorità, in quanto non si impongono più molti limiti e si tende a discutere con i figli su qualsiasi argomento, anche quando bisognerebbe, invece, limitarsi a dire semplicemente di no.

 

Che cosa ne pensate? Quali sono i cambiamenti della famiglia e dei metodi educativi nel vostro Paese?

 

 

Se volete approfondire ulteriormente questo tema date un'occhiata a questo video.

https://www.youtube.com/watch?v=4tZs1yyfHbs

 

 

Écrire commentaire

Commentaires : 0